Austria Destinazioni Stili di viaggio Urban Explorer

Vienna per bambini: lo zoo e il Prater

Chi se lo aspettava di trovare una Vienna così moderna e attenta alle esigenze dei bambini? Vienna è una città adatta alle famiglie con bambini di tutte le età, girando per le vie della città, infatti, si incontrano moltissimi passeggini.

Oltre ai parchi, a Vienna ci sono due attrazioni che secondo noi, vanno assolutamente inserite in un itinerario con bambini nella città: lo zoo all’interno del parco di Schönbrunn e il Prater.

Vienna con i bambini – Schönbrunn

All’interno del maestoso parco del castello di Schönbrunn si trova un vero paradiso per le famiglie. L’ideale sarebbe avere a disposizione almeno una giornata per poter visitare tutto il complesso (castello, giardini, musei e attrazioni), in un solo weekend non è fattibile. Approfittando della bellissima giornata di sole che abbiamo trovato, abbiamo trovato un giusto compromesso che ci permettesse sì di ammirare le bellezze della reggia di Sissi, ma anche far divertire Little Girl.

Attrazioni per bambini a Schönbrunn

Nel complesso di Schönbrunn ci sono molte attrazioni per le famiglie. Oltre alla visita degli appartamenti, vi è la possibilità di visitare il museo dei bambini, correre e giocare nei giardini del palazzo, “testare” l’orientamento nel labirinto o imparare il mondo animale allo zoo.

Lo zoo di Schönbrunn

Lasciato il castello alle spalle, andando in direzione della Gloriette, sulla destra, dopo aver passato l’ingresso del labirinto, sulla destra si trova l’ingresso allo zoo.

Ingresso allo zoo di Vienna
Ingresso allo zoo del parco
Photo credit: Eli e Fabi

All’interno dello zoo si trovano oltre 700 specie animali suddivise in diversi habitat. Seguite la mappa e fatevi trasportare dalla curiosità dei vostri figli.

Area rinoceronti
Area dei rinoceronti
Photo credit: Eli and Fabi

Iniziamo la nostra visita dalle voliere, che, essendo le 10 del mattino, sono ancora “vuote”, o meglio i loro abitanti sono ancora a “letto”, riusciremo poi ad ammirarli più tardi. Dopo aver visitato la zona dedicata ai rettili e la bellissima zona dedicata all’artico, andiamo alla ricerca del Panda Gigante originario della Cina centrale. Lo zoo di Vienna è uno dei pochi ad ospitare questa specie, e noi siamo riusciti a vedere i due bellissimi e dolcissimi panda. Quando siamo arrivati noi stavano riposando rigirandosi tra le foglie. Molto carina e divertente la casa delle giraffe. Sì sì, avete letto bene, nell’area dedicata alle giraffe c’è una casa (proprio una casa) solo per loro, i bambini così possono vedere quanto sono alte.

Casa delle giraffe
La casa delle giraffe
Photo credit: Eli e Fabi

A noi è piaciuta tanto l’area degli elefanti. E’ stata la prima volta per tutti e tre, l’anno scorso abbiamo cercato di vederli allo zoo di Lubiana, ma non ci eravamo riusciti. Una particolarità dello zoo di Vienna è sicuramente la parte dedicata alle api. Quante volte vi è capitato di vedere un’area dedicata alle api all’interno di uno zoo? A noi mai, ma dal momento che mamma Elisa è apicoltrice e ha trasmesso la sua passione per le api anche a Babbo Fabio e Little Girl, siamo rimasti molto contenti. In questa area è possibile vedere come sono costruite le arnie (casa delle api), cosa succede al loro interno, com’è uno sciame naturale all’interno di un tronco. Da delle vetrate che mostrano l’interno dell’aria, si possono ammirare le api carniche a lavoro. Sì, non sono le stesse api che si trovano da noi, ma non è il momento di parlare di apicoltura. Inoltre, con dei cannocchiali puntati sull’ingresso dell’arnia, si possono vedere le api entrare ed uscire. Un bellissimo modo per imparare a capire ed apprezzare il lavoro di questi insetti molto importanti per il nostro mondo. Un’altra area che è piaciuta tanto a Little Girl è quella dedicata alla fattoria tirolese, qui si trovano caprette, galline, conigli e dei simpatici cavalli bianchi a pois neri.

Tips:

  • Il costo del biglietto dello zoo è di 20€ per gli adulti, i bambini fino a 6 anni entrano gratis. Con la Vienna City Card si ha lo sconto di 3€.
  • Al castello di Schönbrunn si arriva comodamente con la metro.

Vienna con i bambini – Prater

Lasciamo lo zoo per dirigerci in un altro parco, uno di quelli che tutti i bambini vorrebbero avere vicino a casa: il Prater.

Ingresso del Prater
Photo credit: Eli and Fabi

Il Prater è un bellissimo parco cittadino non lontano dal centro città e dal Danubio, ma sapete perchè è tanto famoso? Questo parco è stato per molto tempo un parco di caccia, nel 1766 l’imperatore Giuseppe II lo riaprì come parco pubblico e iniziò a popolarsi di caffetterie e sale da té, fino a diventare quello che è ora, ovvero un Luna Park aperto 365 giorni all’anno. Simbolo del Prater è indubbiamente la Wiener Reisenrad, la ruota panoramica, nelle sue cabine rettangolari è possibile anche cenare.

Ruota panoramica Vienna
Wiener Reisenrad – Prater
Photo credit: Eli and Fabi

Il parco è composto da una zona verde e una zona dedicata alle giostre per tutte le età. All’interno si trovano anche molti chioschetti per mangiare e il museo delle cere di Madame Tussauds.

Una delle giostre del Prater
Una delle giostre del Prater
Photo credit: Eli and Fabi

Ci sono moltissime giostre, il Prater è un incrocio tra un luna park della festa paesana e un parco a tema come Gardaland e Mirabilandia.

Trenino del Prater
Trenino del Prater
Photo credit: Eli and Fabi

Tips:

  • Non fermatevi alle prime attrazioni, fate un giro in tutto il parco.
  • L’ingresso al parco é gratuito, ma ogni giostra é a pagamento e i costi non sono molto lontani da quelli che abbiamo in Italia, una corsa costa circa 2,50€, 3€.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial