Come organizzare un on the road in Slovenia

Il viaggio si vive tre volte: durante l’organizzazione, il viaggio in sé e nei ricordi.

In questo post vi parliamo della prima parte del nostro on the road in Slovenia: l’organizzazione.

Ci siamo innamorati della Slovenia durante il viaggio di ritorno dalla Croazia, quando per tornare in Italia abbiamo attraversato alcuni chilometri in questa terra verde. La sua natura, il suo verde ci ha conquistati, e così abbiamo iniziato ad organizzare il nostro viaggio.

Photo credit: Eli and Fabi

Organizzare un on the road richiede più tempo rispetto ad un viaggio in una capitale europea e se si viaggia con i bambini non bisogna dare nulla per scontato, per questo seguiamo sempre una scaletta ben precisa.

L’itinerario

Dopo aver acquistato una guida adatta alla nostra idea di viaggio, iniziamo a preparare l’itinerario. La Slovenia, pur essendo uno stato piccolo offre molto a livello turistico: città, laghi, montagne, enograstronomia e terme. Avendo 10 giorni a disposizione abbiamo deciso di dedicare tempo alla visita delle città principali e di trascorrere gli ultimi giorni in relax sul Lago di Bled.

Il nostro itinerario prevede:

1^ tappa : 3 giorni alla scoperta della capitale, Lubiana

2^ tappa: Castello di Predjama, Pirano e Portorose

3^ tappa: Žalec, Celje, castello di Otočec e Novo Mesto

4^ tappa: Skofja Loka e Kranj

5^ tappa: 4 giorni sul Lago di Bled

Mezzo di trasporto

Dopo aver scelto la meta, il periodo del viaggio e l’itinerario, bisogna decidere se fare il viaggio solo con i mezzi pubblici, oppure noleggiare un’auto o fare il viaggio con la roulotte. Essendo un paese non lontano dall’Italia abbiamo deciso di fare quest’avventura con la nostra roulotte Lumachina. La roulotte è molto comoda perché ci permette di avere sempre una “casa” a dispozione come punto di riferimento, soprattutto per Little Girl. I campeggi e le aree di sosta si trovano facilmente, il costo è limitato e una volta arrivati a destinazione possiamo muoverci con l’auto o con altri mezzi.

Campeggi

Nel classico on the road ogni giorno si cambia hotel o campeggio, seguendo l’itinerario. Con la roulotte questa cosa sarebbe risultata complessa perché il tempo per piazzarla e per toglierla avrebbe allungato i tempi. Abbiamo quindi prenotato un campeggio a Lubiana che abbiamo usato come base per tutte le nostre tappe, e uno a Bled.

Documenti di viaggio e kit auto

Altra cosa fondamentale per tutti i tipi di viaggio sono i documenti. La Slovenia fa parte dell’Unione Europea, quindi è necessaria solo la carta d’identità. La patente italiana è accettata, non è necessario richiedere quella internazionale. Viaggiando con la nostra auto è necessario verificare che l’assicurazione dell’auto sia valida per la Slovenia. Per verificarlo basta leggere sul talloncino verde se è presente la sigla “Slo”. Altra cosa da portare con sé in macchina è un kit di primo soccorso a norma di legge e un kit di lampadine di ricambio per i fanali.

Per viaggiare sulle autostrade slovene è necessario acquistare la vignetta. Un talloncino da apporre sul parabrezza dell’auto. Questo talloncino è acquistabile all’ autogrill che incontrate in autostrada subito prima e dopo il confine. Se entrate in Slovenia dalle altre strade, lo potete acquistare dai benzinai. È importante essere in regola con la vignetta perché sull’autostrada ci sono i controlli e si rischia di essere sanzionati. La vignetrta per una settimana costa 15€.

Assicurazione

Prima di partire stipuliamo sempre un’assicurazione di viaggio, questo perché in ogni momento può succedere un’imprevisto. In caso di problemi di salute si ha una copertura delle spese mediche e l’assistenza medica internazionale, in caso di incidente si può richiedere un rimborso, si può avere un risarcimento in caso di furto, danno o smarrimento dei bagagli. Viaggiando con una bambina piccola è molto importante avere una copertura assicurativa.

Attrazioni per bambini

Durante la pianificazione del viaggio cerchiamo informazioni su dove trovare le attrazioni più adatte ai bambini per aggiungerle all’itinerario e ci informiamo anche sui ristoranti dove poter trovare anche i menù per bambini.

Lo step successivo all’organizzazione di un on the road? La preparazione della valigia e la partenza!

Post in collaborazione con InterMundial

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Simona ha detto:

    La vignetta! Non ne sentivo parlare da quando da bambina andai in Germania con i miei. Che viaggio e che ricordi!
    La Slovenia è un paese che dovrei visitare prima o poi. Non so perché ma non è mai salito in cima alla lista eppure resta sempre latente la voglia di scoprirlo!

    • Eli and Fabi On the Road ha detto:

      Noi ci siamo innamorati di questa terra meravigliosa, te la consigliamo, merita davvero.

  2. Pietrolley ha detto:

    Ho valutato tante volte la Slovenia, purtroppo però sarebbe un viaggio lungo e costoso da casa mia. Voli da Milano non ce ne sono tanti, e non sono affatto gratis 🙁
    Mi piacerebbe visitare questo stato per Lubiana in primis e poi alcune località sulla costa, come Izola o Capodistria.
    Vedremo in futuro…

    • Eli and Fabi On the Road ha detto:

      Noi siamo partiti in macchina da Arezzo, con la roulotte abbiamo speso circa 1000€ in 3 per tutto il viaggio. Con un po’ di accortezza si riesce a risparmiare su tutto il resto.