Bonus Vacanze: strutture ricettive, b&b, agriturismi. Come richiederlo e a chi spetta

Con il nuovo Decreto Rilancio è stato introdotto il Bonus Vacanze per incentivare e aiutare il turismo italiano. In questo post vi illustriamo come richiedere il Bonus Vacanza, a chi spetta e i motivi per passare una bellissima “Estate Italiana”.

E’ ufficialmente iniziato il count down per l’estate e per la riapertura delle regioni post lockdown del Covid19 e in questi giorni ci stiamo chiedendo dove andare in vacanza quest’estate e secondo noi vale davvero la pena di restare in Italia e di celebrare la sua bellezza. Solo l’idea di poter girare liberamente tra le regioni italiane ci rende più liberi e sereni.

Travel Planner
Photo credit: Thanks to Element5 Digital for sharing their work on Unsplash.

Vantaggi di una vacanza in Italia

A noi piace scoprire paesi e culture diverse e lontane dalla nostra, ma amiamo anche scoprire le diversità regionali e provinciali della nostra bella Italia. I vantaggi di trascorrere le vacanze in Italia sono moltissimi, vediamone alcuni.

  • In Italia abbiamo la possibilità di scegliere tra il mare, la montagna, i laghi e le colline. Aggiungerei anche il deserto, sì, abbiamo anche questo, non lo sapevi? Magari ne parleremo in un altro post. Abbiamo un micromondo (un po’ come Gran Canaria) nella nostra penisola.
  • Abbiamo una cultura culinaria vasta e diversissima da nord a sud, possiamo assaggiare tantissimi piatti locali e tutti sapranno soddisfare i nostri palati.
  • il Bonus Vacanza. E sì, per l’estate 2020 abbiamo la possibilità di viaggiare nel nostro bel paese con un po’ di risparmio e visto il periodo nero dal punto di vista economico è un bellissimo spiraglio di sole.

Cos’è il bonus vacanza e a chi spetta

Con il Decreto Rilancio, lo Stato Italiano ha introdotto per l’estate 2020 il Bonus Vacanza, un credito per le famiglie italiane che vorranno trascorrere le vacanze in Italia. Il credito del Bonus Vacanza spetta a tutte le famiglie che hanno un ISEE (se non sapete di che si tratta o non l’avete ancora fatto, rivolgetevi ad un Caaf della vostra città) inferiore ai 40000€. L’importo del bonus varia a seconda del numero di componenti del nucleo famigliare:

  • 150€ per i single;
  • 250€ per le famiglie composte da 2 persone;
  • 500€ per le famiglie composte da 3 o più persone.

Come funziona il bonus vacanza

Il Bonus Vacanza potrà essere utilizzato dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2020 e potrà essere utilizzato solo per prenotazione dirette con le strutture o tramite agenzie o tour operator. Non potrà essere utilizzato per siti intermediari come Booking, Airbnb ecc. Il 20% della somma del bonus sarà anticipato dal cliente/turista per poi recuperarlo come detrazione in fase di dichiarazione dei redditi (nel 2021), il restante 80% verrà inserito come sconto in fattura. Il turista dovrà pagare il saldo direttamente in struttura, la quale le consegnerà la fattura. Il bonus potrà essere utilizzato in un’unica formula una volta soltanto. Nei prossimi giorni uscirà una app dedicata dove si dovranno inserire i dati del beneficiario e l’ISEE, dopo di che andrà verificato che la struttura scelta abbia aderito all’iniziativa (l’adesione da parte delle strutture ricettive non è obbligatoria). Una volta richiesto il bonus tramite la app, a fine vacanza verrà generato un QR code per poter utilizzare il bonus vacanze. Per effettuare la richiesta potrebbe essere necessario avere uno SPID.

Come funziona la app per richiedere il bonus vacanze

L’Agenzia delle entrate ha pubblicato un vademecum con tutte le informazioni per richiedere il bonus vacanze e quindi come utilizzare la app. Per poter richiedere il bonus, vi occorre scaricare la app IO dei servizi pubblici, accedere alla app utilizzando lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o tramite Carta di identità elettronica. Dopo aver effettuato l’accesso a partire dal 1° luglio 2020, un componente del nucleo familiare potrà accedere alla funzione per richiedere il bonus vacanze nella sezione “pagamenti” dell’applicazione.

Per ulteriori informazioni potete scaricare la guida dell’Agenzia delle Entrate.

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *