Appunti di viaggio Green Lifestyle

Si può essere green anche sul web

pale eoliche

Ogni giorno cerchiamo, nel nostro piccolo, di fare qualcosa per rispettare l’ambiente. Chiudiamo il rubinetto dell’acqua quando ci laviamo i denti per evitare sprechi, abbiamo la caraffa con filtro per poter bere l’acqua del rubinetto, utilizziamo bottiglie di vetro e borracce per ridurre l’utilizzo della plastica. Cerchiamo di evitare di spostarci in macchina quando è possibile. Cerchiamo di eseguire in modo ottimale la raccolta differenziata, insomma, nel nostro piccolo diamo il nostro contributo a rispettare l’ambiente.

Eppure qualche giorno fa, abbiamo appreso che nel fare una cosa che sembra innocua dal punto di vista dell’ecologia, ovvero usare il web, si inquina.

Internet produce la stessa quantità di carbonio come…

Grazie ai ragazzi di Easy Travel Hosting che ci hanno intervistato qualche giorno fa, abbiamo appreso, o meglio approfondito una questione che ci era già giunta alle nostre orecchie, ma non in modo così dettagliato. Internet produce la stessa quantità di carbonio come se il vulcano islandese Eyjafjallajökull eruttasse per 5 anni e mezzo in continuazione. Secondo una stima di Greenpeace, Google produce 10 grammi di anidride carbonica per ricerca, in media riceve 47000 richieste al secondo, ciò vuol dire una produzione di 470 kg di anidride carbonica al minuto.

Easy Travel Hosting: un web green

pale eoliche
Pale eoliche
Photo credit: Photo by Karsten Würth (@karsten.wuerth) on Unsplash

I ragazzi di Easy Travel Hosting, appassionati di web, con esperienza nel settore, hanno deciso di realizzare un servizio di hosting che rispetti l’ambiente. Utilizzano energia rinnovabile nel loro data center nel Regno Unito, e anche in quelli degli Stati Uniti, come certificato da “Green-e”, il principale programma di certificazione volontaria per le energie rinnovabili del Nord America. Sono un Green Power Partner riconosciuto dell’U.S. Environmental Protection Agency.

Grazie a loro abbiamo approfondito l’argomento del “web che inquina” e abbiamo appreso che anche con la scelta dell’hosting, e quindi con un piccolo click, si può fare qualcosa per l’ambiente.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial