Appunti di viaggio

Viaggi Low Cost formato famiglia: come viaggiare risparmiando

La parola “Viaggio” viene spesso associata all’aggettivo “costoso”, e più si pensa a mete lontane, più l’idea del “costoso” aumenta. In parte è vero, non è possibile fare un viaggio in Australia e spendere 500€ tutto compreso, ma con questa cifra è possibile trascorrere una bellissima vacanza in Italia o in Europa.

Ormai ci conoscete da diversi anni e sapete che noi cerchiamo di viaggiare cercando di contenere i costi. La nostra idea è quella di viaggiare tanto, spendendo il gusto.

Ovviamente viaggiare in famiglia è più costoso che viaggiare singolarmente (anche se negli hotel, a volte, la camera singola costa di più di una matrimoniale), i neonati non pagano quasi nulla (a volte nulla) del volo, hotel e campeggio. Iniziano a pagare una tariffa ridotta a partire dai 2 anni. Questo però non deve essere una limitazione, noi abbiamo affrontato una delle mete considerate più costose in 3 senza spendere cifre esorbitanti. Pensate che con meno di 1700€ a testa si vola (andata e ritorno da Milano) verso la Nuova Zelanda, a più di 18000km dall’italia.

Per trovare dei prezzi buoni ci vuole un po’ di pazienza e alcune accortezze, vediamo quali.

Come viaggiare in famiglia risparmiando

organizzare un viaggio low cost
Organizzare un viaggio low cost
Photo credit: Photo by Annie Spratt on Unsplash

Il periodo del viaggio

Uno dei fattori che incide particolarmente sul prezzo di un viaggio è il periodo. A seconda dello stato in cui volete andare variano le stagionalità. Nel mese di agosto in Puglia o nella Baleari é considerata alta stagione, mentre nel sud est asiatico a causa delle piogge, i prezzi sono più accessibili rispetto ad altri mesi. C’è da tenere presente che se si viaggia durante le festività che vengono celebrate in tutto il mondo, come ad esempio il Capodanno o il Natale, i prezzi saranno alti.

Non tutti però possono viaggiare al di fuori delle alte stagioni e dai ponti delle festività, sia per lavoro che per il calendario scolastico. Quindi come fare?

Prenotare in anticipo

Se non si ha la possibilità di risparmiare viaggiando nei periodi di bassa stagione, si può comunque prenotare in anticipo. Ormai esistono diverse app e siti che aiutano a monitorare i prezzi dei voli, consigliandoti il momento migliore per prenotare. Prenotando con qualche mese in anticipo (soprattutto per i periodi di alta stagione e per le festività) si riescono a contenere molto i costi. Anche se a volte basta poco anticipo, si possono trovare anche delle buone offerte anche prenotando solo un mese prima.

Scali aerei e orari di volo

Una cosa che incide particolarmente sul prezzo del biglietto aereo sono gli scali e gli orari dei voli. Un volo diretto ci impiega meno tempo a raggiungere la destinazione, ma è più costoso rispetto ad un volo con uno scalo intermedio. Altra cosa da tenere presente sono gli orari dei voli. I voli negli orari più gettonati (ad esempio mattina presto o sera) possono essere più costosi di quelli in altri orari meno comodi. Anche il giorno incide molto. I voli del weekend, essendo più frequentati, sono quelli più costosi, mentre quelli dal lunedì al giovedì, solitamente costano meno.

Tariffe weekend per i treni

Se amate viaggiare in treno, prenotando con un po’ di anticipo potete trovare delle ottime offerte sui biglietti a media/lunga tratta. A volte vengono effettuate delle tariffe speciali scontate per chi viaggia nel weekend.

Hotel/B&B/Appartamenti/Campeggi

Molte famiglie preferiscono soggiornare in un appartamento perchè così, avendo a disposizione un angolo cottura, si può risparmiare sui pasti. Monitorando i siti di prenotazione hotel, si possono prenotare le camere in anticipo a costo zero, bloccando la tariffa migliore. In questo modo siete tranquilli di avere bloccato un buon prezzo, e se poi il viaggio per qualche motivo dovesse saltare, potete cancellare la prenotazione senza alcun costo. Ovviamente non è così per tutti i siti e per tutte le strutture, leggete sempre attentamente l’informativa.

Se vi piace andare in campeggio, questa è un’ottima opportunità di risparmio anche se viaggiate in famiglia. In campeggio il costo dell’affitto del bungalow è spesso inferiore rispetto ad un appartamento, potete risparmiare ancora di più andando in tenda o con una vostra caravan.

Per viaggiare risparmiando ci vuole un po’ più di “lavoro”, bisogna star dietro alle offerte e ai vari portali, ma il bello del viaggio è anche questo no? L’organizzazione e l’attesa fanno parte del viaggio in sé.

#admomondo #owtravelers

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial