Destinazioni Italia Italia Stili di viaggio Viaggi Viaggi in Roulotte

Weekend all’Argentario: 4 luoghi da non perdere

Era da tanto che desideravo andare nella zona del Monte Argentario e finalmente ci sono riuscita.

L’Argentario è una zona della costa toscana, immersa nella maremma, famosa per alcuni luoghi esclusivi e il mare blu. Il monte Argentario è una piccola isola collegata alla terra ferma da tre lingue di terra: Orbetello, la Giannella e una terza lingua chiusa alle macchine e coperta di vegetazione.

Stile di viaggio

Abbiamo trascorso un weekend in campeggio con la nostra roulotte, ed è stato un tempo corretto per addentrarsi nella storia, nella cultura e nella natura di questi luoghi.

Il campeggio

Abbiamo soggiornato al camping Giannella, a Giannella. In questa lingua di terra racchiusa tra la laguna di Orbetello e il mare, si trovano numerosi campeggi.

Piazzola roulotte camping La Giannella
Photo credit: Eli and Fabi

Il campeggio Giannella è ideale per chi vuole trascorrere qualche giorno di relax vicino al mare, in un luogo poco affollato. E’ dotato di ogni necessità: mini market, ristorante, bar, un bellissimo parco giochi per i bambini all’ombra della pineta e un’area per i cani.

Il mare dell’Argentario

Dall’altra parte della strada una bellissima spiaggia libera, per chi non può rinunciare alla sdraio e all’ombrellone, la Tuscany Bay ha un servizio di spiaggia attrezzata. Non lontano dalla spiaggia libera si trova anche una spiaggia in cui i cani possono giocare tranquillamente.

Il mare è molto pulito, il fondale è sabbioso e l’acqua è bassa per un bel pezzo. Adatto ai bambini.

Spiaggia libera Giannella
Photo credit: Eli and Fabi

Noi abbiamo trascorso del tempo in questa spiaggia per far divertire Little Girl, ma nei dintorni ci sono moltissime spiagge belle da visitare, una di queste è quella di Feniglia.

4 luoghi da non perdere all’Argentario

Sito archeologico Ansedonia

A pochi chilometri dal golfo di Ansedonia, si trova un bellissimo sito archeologico dell’antica città di Cosa, insediamento romano. L’ingresso all’area archeologica è gratuito, mentre è a pagamento il museo archeologico all’interno del sito.

Sito archeologico Ansedonia
Photo credit: Eli and Fabi

Passeggiando tra gli scavi (alcuni ancora aperti), si possono ammirare alcune domus, le terme, il foro e l’acropoli.

Casa dello scheletro – sito archeologico Ansedonia
Photo credit: Eli and Fabi

Bellissima anche la vista che si ha sul golfo. Abbiamo visitato questo sito con il passeggino, ma non è stata un’ottima scelta. Tra i sassi e le radici degli alberi, spingere un passeggino è un’impresa.

Tips:

  • Se decidete di visitare questo sito archeologico con i vostri bambini non portatevi dietro il passeggino, lasciate la macchina al cancello e visitate il sito a piedi o, se vostro/a figlio/a non cammina ancora, usate il babywearing.
  • Se decidete di visitarlo in estate, portatevi una lozione anti zanzare

Porto Ercole

Piccola frazione di origine etrusca ai piedi del monte argentario famosa per il suo porto e per Caravaggio, l’artista morì proprio qua.

Il porto
Photo Credit: Eli and Fabi

Porto Ercole, oltre ad essere uno dei borghi più belli d’Italia, ha al suo interno un’itinerario artistico molto interessante chiamato “Città di Caravaggio”, potete iniziare la visita dal Bastione di Santa Barbara.

Bastione Santa Barbara
Photo credit: Eli and Fabi

A Porto Ercole si possono visitare due forti: il forte stella e la fortezza spagnola sopra al centro abitato.

Tips:

  • Da non perdere la vista sul porto dal Bastione di Santa Barbara.
  • Per visitare la fortezza spagnola occorre recarsi all’ufficio turistico.
  • Se arrivate in macchina parcheggiate nei parcheggi a pagamento sulla via che dal Bastione di Santa Barbara va verso la fortezza spagnola e scendete a piedi verso il centro.

Porto Santo Stefano

Dall’altra parte del monte, la frazione di Porto Santo Stefano. Da questo porto, ogni giorno partono i traghetti per l’isola del Giglio.

Stradine Porto Santo Stefano
Photo credit: Eli and Fabi

Iniziate la visita dal bellissimo lungomare che raggiunge una piazza molto particolare.

Lungomare Porto Santo Stefano
Photo credit: Eli and Fabi

Arrivati al Piazzale dei Rioni prendete la strada sulla destra e perdetevi tra le stradine sino a raggiungere la fortezza.

Fortezza Porto Santo Stefano
Photo credit: Eli and Fabi

Tips:

  • Appena arrivati a Porto Santo Stefano, potete lasciare la macchina nel parcheggio a pagamento sulla sinistra, dalla parte opposta del porto.
  • Si visita bene con il passeggino, alcune stradine centrali che portano al forte hanno gli scalini.

Orbetello

Siamo stati solo di passaggio ad Orbetello e non ci siamo addentrati nel centro. Nella parte che collega il paese all’isola del monte Argentario si può ammirare il mulino immerso nell’acqua. Davvero suggestivo.

Mulino Orbetello
Photo credit: Eli and Fabi

Il weekend che abbiamo trascorso all’Argentario è stato davvero rigenerante.

Please follow and like us:
error

2 thoughts on “Weekend all’Argentario: 4 luoghi da non perdere

  1. Grazie per i consigli ragazzi: nella nostra ultima fuga romantica in Toscana ci siamo fermati un po’ più a nord, ma abbiamo in mente di raggiungere l’Argentario prossimamente! 😉
    Porto Ercole e Porto Santo Stefano sembrano proprio due posticini da non perdere! 😍

    1. Grazie ragazzi, vi abbiamo seguito nel vostro viaggio, anche quella parte è molto carina :-).
      Si, soprattutto Porto Ercole è molto carina.

Comments are closed.

Back To Top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial