Diario di viaggio ad Hong Kong – Terzo Giorno: cosa vedere a Lantau e lo zoo di Hong Kong Island

Siamo giunti al terzo ed ultimo giorno del nostro viaggio ad Hong Kong. Oggi andremo alla scoperta dell’isola di Lantau e di un bellissimo spazio verde nel cuore di Hong Kong Island.

Lantau

Prendiamo la metro e andiamo alla scoperta dell’isola di Lantau, il cuore verde di Hong Kong. In quest’isola, oltre ad esserci dei bellissimi sentieri per il trekking, si trova il bellissimo monastero di Po Lin, dominato dalla statua del Buddha gigante (Tian Tan Buddha) e Tai O, il villaggio dei pescatori.

Scendiamo all’ultima fermata della metropolitana che porta all’aeroporto e da lì seguiamo le indicazioni per la funivia. Per arrivare al monastero di Po Lin, occorre attraversare  il bellissimo villaggio di Ngong Ping raggiungibile con il bus o con la funivia.

Photo Credit: Eli and Fabi

Il tragitto dura circa 30 minuti e lo spettacolo che si vede dalla cabinovia è meraviglioso. Arrivati nel villaggio di Ngong Ping, invaso da turisti di tutto il mondo, è possibile prendere uno dei numerosi pullman che portano a Tai O. Per mancanza di tempo non andiamo a visitare il villaggio di pescatori, dove è possibile mangiare pesce fresco e fare un’escursione in barca per vedere i delfini rosa.

Photo Credit: Eli and Fabi

L’atmosfera in questo luogo è magica, ci troviamo immersi nell’architettura cinese, statue di guerrieri che vegliano sulla strada che porta al Buddha, e vitellini veri che pascolano liberamente tra la gente.

Arriviamo davanti al Buddha Gigante, difficile trattenere l’emozione davanti a tanta bellezza e tanta spiritualità. La visita al Buddha è gratuita, si paga solo la mostra al suo interno. Dalla piazza alla statua ci sono circa 600 gradini, ma ne vale la pena per osservare il paesaggio dall’alto.

Photo Credit: Eli and Fabi

La statua del Buddha domina tutta l’isola. Scendiamo gli scalini e ci dirigiamo al monastero di Po Lin, grande e maestoso, non lontano da qua.

Photo Credit: Eli and Fabi

All’interno si trovano le statue dorate del Buddha, qui assistiamo anche ad un momento di preghiera con i monaci. Per noi è stata la prima volta, un momento di spiritualità molto bello.

Ritorniamo poi nel villaggio di Ngong Ping per fare un po’ di shopping. Qui si trovano molti negozietti, ristorantini, fast food e una sala da tè. Rappresenta un tipico villaggio cinese.

Riprendiamo la funivia e raggiungiamo Hong Kong Island. Il pomeriggio lo dedichiamo allo zoo e al suo bel parco.

Zoo

La cosa bella di Hong Kong è che è completa in tutto, e nonostante la vastità e l’elevato numero di persone (Hong Kong è uno dei paesi con la densità di popolazione più alta), ha moltissime aree dedicate ai bambini e alle famiglie. Lo zoo si trova all’interno di un bellissimo parco con fiori e fontane. Un’ambiente molto pulito e al suo interno ospita un parco giochi con aree gioco divise per età (come in tutti i parchi della città).

Photo Credit: Eli and Fabi

Lo zoo è gratuito e ospita moltissimi animali, tra i quali le scimmie, i lemuri, i fenicotteri e molti altri. All’interno del parco si trova anche un piccolo chiosco dove trovare delle bibite e delle merende.

Purtroppo il nostro viaggio giunge al termine, recuperiamo i bagagli in hotel e ci dirigiamo all’aeroporto salutando Hong Kong con un “arivederci”.

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento