Cosa fare e vedere a Comacchio, nelle sue valli e sul Delta del Po

Comacchio è una città che ci ha sempre incuriosito, un po’ per la sua urbanistica e un po’ per la sua posizione nel parco nazionale del Delta del Po. L’ Emilia Romagna si sa è molto family friendly, e infatti è stata una vacanza perfetta e la consigliamo a tutti.
Comacchio vanta di 7 località balneari chiamate Lidi di Comacchio e sono: Lido Spina, Lido degli Estensi, Lido delle Nazioni, Lido degli Scacchi, Lido di Volano, Lido di Pomposa e Porto Garibaldi affollati nel periodo estivo, ma tranquilli e immersi nella natura nel altre stagioni.

Quando andare
A settembre la stagione estiva è ormai conclusa e la maggior parte dei turisti sono già rientrati a casa, tanto da rendere i lidi di Comacchio quasi completamente “deserti”. Ci sono però ancora alcuni cicloturisti e famiglie con bambini piccoli per lo più del Nord Europa. Da Aprile a Settembre il clima permette di vedere molte cose e di passare molto tempo all’aria aperta.

Cosa vedere/fare
Viaggiando in famiglia con la nostra piccola Little Girl di 7 mesi e mezzo le nostre visite sono state molto slow è con molto tempo dedicato ai giochi, alla scoperta di fiori e animali e riposini nel marsupio sulla schiena del babbo.

Comacchio
Vista la poca affluenza di turisti in questo periodo non abbiamo avuto difficoltà a trovare parcheggio (il parcheggio della Coop è molto grande e vicinissimo al centro).
Il primo impatto è molto bello e ci ricorda Venezia per i ponti e i canali e murano per la cura architettonica.
Il centro di Comacchio si vista in poco tempo, ma è bello dedicare qualche ora in più per scoprire tutti gli scorci che nasconde.
La prima cosa é acquistare la Comacchio Museum Pass (17€ per gli adulti e 14€ il biglietto ridotto) presso l’ufficio turistico, permette di entrare in tutti i musei della città risparmiando. Include l’ ingresso al Museo del Delta Antico, la Manifattura dei amarinati, il museo Remo Brindisi a Lido Spina e include un tour guidato in barca a motore nelle valli di Comacchio (in questo ufficio potete prenotare anche l’orario del tour in barca).

Museo del Delta Antico

Photo Credit: Eli and Fabi

Questo museo è moderno e molto ben curato. Davvero originale la realizzazione della barca, tanto da sentire lo scricchiolio sotto i piedi (grazie a un buonissimo effetto sonoro) come se fossimo a bordo della nave. In ogni stanza è presente una guida vocale in italiano e in inglese. In questo museo si scopre qualcosa in più sulla valle del Delta del Po, com’era in passato e com’è oggi, adatto anche ai bambini.

Giro in barca nelle valli di Comacchio

Photo Credit: Eli and Fabi

A Comacchio e a Porto Garibaldi potete trovare numerose imbarcazioni per fare una gita in barca sulle valli di Comacchio e sul Delta, noi abbiamo deciso di prenotare la gita in barca barca a motore da Comacchio ( partenza d stazione foce) inclusa nella Comacchio Museum Pass. La gita in barca con la guida naturalistica dura circa 2 ore. Si attraversano le valli di Comacchio sino ad arrivare agli antichi Casoni della pesca restaurati dove all’interno si possono vedere le stanze dei pescatori, i lavorieri che servivano per pescare le anguille e le barche utilizzate per il trasporto lungo il Po. Per tutti gli amanti del Bird watching, durante il tragitto si possono ammirare moltissimi volatili, tra cui il fenicotteri rosa emigrati dalla Camargue durante un periodo di siccità di alcuni anni fa.

Manifattura dei Marinati

Photo Credit: Eli and Fabi

Fabbrica dove avviene la marinatura delle anguille, questa zona era una delle principali per la pesca e la lavorazione delle anguille e questa risorsa era la fonte di ricchezza di questo paese. Oggi, questa tradizione viene mantenuta e qui si può ammirare la fabbrica e i processi della lavorazione dell’anguilla. Si può visionare un filmato sulla vita dei pescatori dell’epoca. Vi consigliamo di visitare la Manifattura dei Marinati dopo la gita in barca.

Trepponti

Photo Credit: Eli and Fabi

Passeggiando tra le vie della città non si può non ammirare il simbolo di Comacchio: Trepponti. Vi abbiamo già descritto alcune curiosità nella rubrica #CartolineDalMondo. Davvero molto bello e suggestivo.

Ponte degli sbirri
Non lontano da Trepponti si trova questo ponte, così chiamato perché nel Seicento, accanto al ponte c’erano le prigioni.

Ponte del Carmine

Photo Credit: Eli and Fabi

Passeggiando per le vie della città, troverete tre ponti in seguenza, quello opposto all’omonima chiesta è quello del Carmine.

Torre dell’orologio

Photo Credit: Eli and Fabi

Di fianco alla Loggia del Grano, ancora oggi scandisce le ore.

Salina di Comacchio
 É possibile visitare la salina in determinati orari e giorni, vi consigliamo di prenotare la visita (trovate maggiori info qua). In alternativa potete seguire le indicazioni dalla Stazione Foce e osservarla dalla ciclabile.

Parco nazionale del Delta del Po

Photo Credit: Eli and Fabi

Il parco fornisce moltissimi sentieri per le visite a piedi o in bicicletta. Noi abbiamo noleggiato le bici al rent a bike della Stazione Foce per visitare in bici i sentieri vicino alle saline e scoprire i casoni da pesca. Lungo il percorso ci sono delle torri dove poter ammirare meglio il paesaggio dall’alto e cercare di scorgere i fenicotteri (consigliamo di portare un binocolo).

Porto Garibaldi
Porto Garibaldi fa parte dei 7 lidi balneari di Comacchio, qui partono numerose gite in barca verso il Delta e verso il mare. Qui è possibile vedere moltissime imbarcazioni di pesca e le reti dei Casoni in azione.

Abbazia di Pomposa

Photo Credit: Eli and Fabi

Nel comune di Codigoro, immersa nel verde, si trova questa bellissima abbazia. Pagando l’ingresso di 5€ potrete visitare l’aula capitolare, il refettorio, museo pomposiano e la bellissima chiesa di Santa Maria a Pomposa. La chiesa è ricoperta di affreschi e di grandissimo pregio è il pavimento ricoperto da mosaici.

Torre Abate

Photo Credit: Eli and Fabi

Sulla strada per Mesola fermatevi a vedere questa architettura idraulica. In passato ha avuto una funzione difensiva e di controllo.

Mesola e il “boscone”
Nei pressi di Torre Abate si trova il paesino di Mesola. Qui è possibile visitare il castello degli Estensi, totalmente restaurato. All’interno il museo del cervo di Mesola, un esemplare tipico di questa zona presente nel bosco di Mesola, chiamato dai suoi abitanti “boscone”. Potete organizzare delle escursioni a piedi o in bicicletta in questa zona.

Dove dormire
I lidi di Comacchio sono un’ottima base di partenza per le escursioni in questa zona. Noi abbiamo soggiornato a Lido Spina.
Il nostro itinerario a Comacchio e sul Delta del Po, si è concluso con la visita di Ferrara, ma di questa bella città ve ne parleremo giovedì prossimo in un post dedicato.

Per ulteriori foto seguite il nostro account instagram.

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. Wow, non pensavo ci fossero tante cose da vedere! Me lo segno!!

  1. 12 ottobre 2017

    […] tappa del nostro viaggio nelle valli di Comacchio e sul Delta del Po prevedeva la visita di Ferrara. Eravamo già stati a Ferrara qualche anno fa nel periodo natalizio, […]

  2. 13 ottobre 2017

    […] per il lago di Bolsena, le montagne del Casentino e per tornare al mare e sul fiume nelle valli del Delta del Po. La stampa delle foto ha messo in rilievo i dettagli e i colori di questi luoghi […]

  3. 1 gennaio 2018

    […] provato lo svezzamento di Little Girl in viaggio a Comacchio e sul Delta del Po, senza dimenticarci […]