Giordania On the Road – 3^ tappa: Deserto di Wadi Rum

“Non avrei mai pensato che una distesa di sabbia e il nulla potesse creare delle emozioni incredibili dentro di me.” Vorremmo iniziare così il racconto di questa terza tappa in Giordania.

Photo Credit: Eli and Fabi

Non ero mai stata nel deserto e non appena siamo arrivati a Wadi Rum ho sentito come le farfalle nello stomaco con una sensazione di felicità e libertà indescrivibile.
Il deserto di Wadi Rum é “magico”, e per questo abbiamo scelto di “camminare” nel deserto per visitarlo, piuttosto che andare su una jeep, ed è stata una scelta azzeccata. I colori della sabbia e delle rocce celebri grazie a Lawrence d’Arabia e…i fiori del deserto. Il verde delle foglie sembrava un tappeto d’ingresso nel cuore del deserto. Camminando abbiamo avuto l’opportunità di goderci le senzazioni che il deserto ci regala, osservando i colori e incontrando anche il “drago del deserto”, una simpatica lucertola.

Photo Credit: Eli and Fabi

La sabbia era quasi di colore arancione e di tanto in tanto si scorgevano le tende nere dei beduini, gli abitanti del deserto.
Abbiamo avuto la fortuna di pranzare in una di queste tende ed è stato magico.
Alcuni tour organizzano delle notti nelle tende, ma il nostro itinerario è ancora lungo, nella prossima tappa ci dirigiamo a nord, verso Amman, la capitale, passando dal monte Nebo.
Consigli di viaggio: qui le temperature sono molto elevate, ma non essendoci un alto tasso di umidità, il caldo è tollerabile, vi consigliamo un cappellino e crema solare. Se non volete soggiornare nel deserto, potete cercare un hotel ad Aqaba, qui trovate alcune idee.
Quarta tappa…

Please follow and like us:
error

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. luisa zambrotta ha detto:

    E’ davvero un deserto “magico” !!!

  2. iamtheoddnumber ha detto:

    Che posto incredibile!!
    Giulia