Cosa vedere a Creta in una settimana

Avete mai organizzato un viaggio last minute? Noi diverse volte, uno di questi è stato il viaggio a Creta. 

Abbiamo pianificato il viaggio a Creta a una settimana dalla partenza. Una bella scommessa visto che conoscevamo molto poco quest’isola e le abitudini greche. Così grazie a Ryanair e a Booking abbiamo trovato delle buonissime offerte.

Cosa vedere a Creta

Durante il nostro soggiorno a Creta, abbiamo soggiornato a Panormos, un graziosissimo villaggio di pescatori con piccole stradine e casettine bianche e una piccolissima spiaggia con un’acqua cristallina. Panormos si trova tra Heraklion e Chania, in una zona tattica per visitare l’isola con un’auto a noleggio.

Creta può vantare numerose spiagge paradisiache con mare da favola, abbiamo così organizzato le nostre giornate dividendole tra mare e vista di città e/o resti archeologici.

Arrivati a Chania noleggiamo una panda che ci accompagnerà durante il nostro viaggio. Incontriamo subito la prima difficoltà: i cartelli scritti i greco. La seconda: le strade con bassissimi limiti di velocità (in autostrada max 80km/h) che obbligano le persone ad impiegare ore e ore di viaggio anche per brevi distanze.

L’isola di Creta è molto grande e avendo una settimana soltanto abbiamo dovuto scegliere cosa tralasciare (per visitare tutta l’isola per bene ci vogliono almeno 10 giorni). Decidiamo di lasciare la parte oltre la capitale dal momento che aveva cose meno interessanti per noi.

Heraklion

Il primo paese che decidiamo di visitare è Heraklion, la capitale. In questa città, come in tutta l’isola sono numerose le influenze e i resti veneziani, in centro al paese vi è un edificio realizzato dai veneziani. Herakilon è una città molto carina e caotica allo stesso tempo, è in movimento e in continuo sviluppo urbano.

Photo Credit: Eli and Fabi

Rhetymno

Tutti i paesi di Creta sono caratterizzati dalle case bianche (come per la maggior parte della Grecia). Il paese che ci è piaciuto di più è stato Rhetymno. Tra Heraklion e Chania e il paese più grosso che si incontra. La parte vecchia è ben divisa dalla parte nuova del paese. È bello perdersi tra le stradine del centro storico ricche di negozi e di taverne greche con tavolini colorati davanti all’entrata. La case e le stradine strette allontanano l’afa estiva.
Proseguendo su questo litorale si arriva Chania. Città caotica con uno splendido porto ricco di ristorantini che offrono piatti di mare e piatti tipici.

Chania

Chania a primo impatto può apparire una città un po’ disordinata rispetto a Heraklion, ma una volta orientati saprà catturare la vostra attenzione. Da vedere assolutamente il mercato coperto, piccolino, ma caratteristico e utile per poter acquistare i prodotti tipici.

Photo Credit: Eli and Fabi

Matala

Dall’altra parte dell’isola c’è un paese che “viaggia” da sé: Matala. Non ci ha entusiasmati più di tanto perché la pulizia non era delle migliori e la cordialità dei greci qui è molto più “d’affari”. È un paesino molto colorato con dei dipinti a terra lungo le strade. Era la meta principale delle vacanze dei figli dei fiori, tanto che ancora oggi nel campeggio della città si possono trovare personaggi con questo stile. Bellissima l’insenatura color ocra che fa risaltare ancora di più il mare blu.Non lontanissimo da Matala sorge la fortezza di Frangokastelo. Arrivati davanti alla fortezza vi sembrerà  abbandonata a sé  stessa, ma ne vale la pena per vedere un pezzo di storia e per assapirare la tranquillità  e i colori di questa zona meno battuta dai turisti.

Photo Credit: Eli and Fabi

Palazzo di Cnosso

Creta é famosa soprattutto per il palazzo di Cnosso legato ai miti di Minosse e il Minotauro e Teseo e il labirinto.

Photo Credit: Eli and Fabi

Gli affreschi principali sono stati interamente restaurati. Complesso bello e suggestivo.

Festo

Sempre legato all’archeologia, a Creta ci sono i resti del palazzo di Festo. Meno conosciuti e sponsorizzati rispetto al palazzo di Cnosso, ma da non perdere.

Periodo migliore per visitare Creta: primavera, estate, autunno. Meglio scegliere i mesi meno caldi come maggio, giugno, settembre e ottobre perché nelle giornate afose c’é moltissima umidità.

Per le strade che collegano queste città  troverete numerosi monasteri: fate una sosta di mezz’ora per visitarne alcuni, sono davvero molto carini.

Creta, oltre ad essere ricca di storia, ha moltissime spiagge meravigliose, noi abbiamo avuto la fortuna di visitarne alcune.

Continua…

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. 25 Giugno 2018

    […] è possibile rivivere parte della storia degli antichi greci, visitando i resti del bellissimo palazzo di Cnosso, inseguendo il mito del minotauro. Palazzo molto bello, con alcuni affreschi ben restaurati. Un […]